Primarie del 3 marzo, possono votare anche fuori sede, giovani fra i 16 e i 18 anni, cittadini stranieri. Ecco come

Parte la macchina delle Primarie del 3 marzo, per la scelta del nuovo segretario del Pd fra Nicola Zingaretti, Maurizio Martina e Roberto Giachetti. Fra le tante cose da ricordare c’è quella che possono votare anche

  • studenti, lavoratori ed elettori fuori sede;
  • i giovani di età compresa tra i 16 e i 18 anni non compiuti;
  • i cittadini comunitari non italiani ed extracomunitari in possesso di carta d’identità o del permesso di soggiorno o della ricevuta di richiesta del rinnovo del permesso di soggiorno.

Oltre a dichiarare di essere elettori del Partito democratico, queste persone dovranno obbligatoriamente effettuare la registrazione on-line entro e non oltre le ore 12.00 del 23 febbraio 2019 sul sito internet www.partitodemocratico.it, nell’apposita sezione “Congresso 2019”. Dovranno indicare il proprio nome e cognome, data e luogo di nascita, indirizzo di residenza, estremi di un documento di riconoscimento, e-mail e numero di cellulare, in quale regione, provincia e comune intendono recarsi a votare e, nel caso dei fuori sede, il relativo domicilio temporaneo.

L’elenco degli elettori pre-registrati sarà inviato, a cura dell’organizzazione nazionale, alla Commissione provinciale per il Congresso che avrà l’onere di predisporre un elenco separato degli stessi elettori pre-registrati, con i relativi dati anagrafici e a comunicare agli interessati in quale seggio dovranno recarsi a votare.

Ricordiamo che ad Ispica il seggio sarà allestito nella sede del Circolo Kennedy del Partito democratico, in via Mazzini, 34.

Per ulteriori informazioni si può scrivere a pd.kennedy.ispica@gmail.com o telefonare al 338 7076745.

Un ispicese alla Convenzione nazionale del Pd di Roma

Carmelo Spicuglia del Circolo Kennedy del Partito democratico di Ispica è uno dei tre delegati della provincia di Ragusa alla Convenzione nazionale del Pd che si terrà domenica a Roma per determinare i candidati ammessi alle Primarie del 3 marzo per l’elezione del Segretario nazionale. Con Spicuglia andranno alla kermesse romana Antonella Bellina del Pd di Ragusa e Giusy Brullo di Comiso. L’ispicese Spicuglia e Antonella Bellina rappresenteranno la mozione Zingaretti, risultata maggioritaria ad Ispica e in provincia di Ragusa, Giusy Brullo la mozione Martina.

“Per il partito di Ispica e il Circolo Kennedy – commenta il segretario del circolo Roberto Luca – l’elezione di Carmelo Spicuglia è un bel riconoscimento che premia l’entusiasmo e la passione dei giovani che si avvicinano al nostro partito e che vogliono fare politica dando un contributo di idee importante. Per questo siamo contenti per il fatto che Carmelo abbia voluto fare questa esperienza e che gli amici della mozione Zingaretti e del Pd della provincia di Ragusa abbiano favorito questa presenza giovane ed ispicese fra i mille delegati della Convenzione nazionale di domenica”.

Il Circolo Kennedy del PD a congresso: Roberto Luca nuovo segretario. Plebiscito per Zingaretti

Roberto Luca è il nuovo segretario del Circolo J.F.Kennedy del Partito Democratico di Ispica. Succede a Rosanna Pandolfi che, con grande sensibilità, ha preferito non ricandidarsi favorendo l’impegno di energie nuove come è nella tradizione del circolo Kennedy. Essendo l’unico candidato, Luca è stato eletto per acclamazione nel congresso di circolo tenuto ieri sera nei locali del partito di via Mazzini, 34. Docente di materie giuridiche ed economiche nelle scuole superiori, il nuovo segretario del circolo Kennedy ha 49 anni, è sposato ed è impegnato in politica da tre anni, da quando ha aderito al Pd.

Ad essere eletto anche il nuovo coordinamento del circolo, nel quale figurano molti nomi nuovi e diverse riconferme. Ne fanno parte Guido Capuano, Pietro Caruso jr, Olga Figura, Flora Floridia, Rosaria Gennaro, Eva Moncada, Rosanna Pandolfi, Corrado Pluchinotta, Mavì Rabbito, Leonardo Salvo, Carmelo Spicuglia e Gianni Stornello. Pluchinotta e Stornello sono componenti per funzione, essendo rispettivamente componente l’Assemblea regionale del Pd e consigliere comunale.

Il congresso ha anche votato per acclamazione il segretario provinciale Bartolo Giaquinta al quale erano collegati i cinque candidati del circolo all’Assemblea provinciale del Pd: Roberto Luca, Eva Brugaletta, Pietro Caruso jr, Flora Floridia, Carmelo Spicuglia. Gli stessi sono anche stati eletti alla Convenzione provinciale nell’ambito del congresso nazionale.

A tale proposito si è anche svolta la votazione a scrutinio segreto per il segretario nazionale: al Circolo Kennedy ha stravinto Nicola Zingaretti (35 voti), seguito a notevolissima distanza da Roberto Giachetti (3) e Maurizio Martina (1).

Il neo segretario del circolo Roberto Luca convocherà a breve il coordinamento per la ripartizione dei compiti e l’avvio della nuova azione politica del circolo.

Il vice segretario Roberto Luca nella delegazione Pd in visita formativa al parlamento europeo

Il vice segretario del Circolo “Kennedy” del Partito Democratico di Ispica, Roberto Luca, ha preso parte ad una serie di incontri tenuti e Bruxelles sul funzionamento dell’Unione europea. Luca è stato l’unico esponente del Pd ispicese a far parte di una delegazione di circa quaranta fra amministratori e dirigenti del partito della Sicilia guidati dall’europarlamentare Michela Giuffrida e dall’on. Nello Dipasquale. La visita della delegazione ha puntato molto ad illustrare le dinamiche parlamentari comunitarie, partendo dai lavori di parlamento, commissioni e degli altri organismi europei siti fra le sedi di Bruxelles e Strasburgo. Momento saliente un incontro sul ruolo del parlamento europeo nella formazione della legislazione comunitaria e sul finanziamento, da parte della stessa Unione europea, dei progetti delle regioni, i cosiddetti “fondi comunitari”. È stato sottolineato come l’accesso a tali fondi registri un ritardo notevole, soprattutto da parte della Regione Sicilia, con la conseguente perdita di opportunità di sviluppo molto importanti.

“Sono stati giorni di grande interesse – dichiara Roberto Luca – che hanno confermato come la legislazione europea incida su aspetti fondamentali della vita economica, sociale e culturale di tutti i paesi dell’Unione. Sono tornato da Bruxelles con la netta convinzione che la politica debba dedicare più tempo a seguire le vicende che si svolgono nelle istituzioni comunitarie ed esercitare a livello locale uno stimolo alla partecipazione attiva in una visione europea dei problemi. In quest’ottica – prosegue il vice segretario del circolo del Pd – la partecipazione ai lavori del parlamento e delle commissioni è importante per garantire gli interessi nazionali: ce l’ha detto chiaramente l’on. Michela Giuffrida che è fra Bruxelles e Strasburgo dal lunedì al giovedì, dedicando al territorio sostanzialmente il fine settimana. Mi ha molto colpito quanto detto nel corso del convegno sui fondi comunitari: la Sicilia fa molta fatica a spendere le risorse messe a disposizione dall’Unione europea, con il rischio alquanto concreto che una parte importante delle risorse venga persa se non impiegata entro la scadenza del programma 2014-2020. È stato detto che le cause di tale difficoltà risiedono non solo nella scarsa capacità progettuale delle nostre amministrazioni pubbliche, ma anche nel fatto che il procedimento amministrativo nella nostra regione risulti alquanto farraginoso, contrariamente a quanto avviene in altre regioni italiane. Da qui l’invito che è stato rivolto dai relatori del convegno agli amministratori presenti nella delegazione, a farsi promotori presso la Regione siciliana di modifiche legislative che snelliscano tale procedimento. L’invito è stato accolto da tutti gli amministratori presenti ed in particolare dall’on. Dipasquale che, in quanto parlamentare regionale, ha assicurato il suo impegno a sottoporre all’assemblea i correttivi alle criticità emerse”.  

Il circolo “Kennedy” del PD in piena campagna di tesseramento

In pieno svolgimento il tesseramento al Partito democratico. Ad Ispica il circolo “John Fitzgerald Kennedy” ha già iniziato la raccolta delle adesioni e dei rinnovi delle tessere per il 2018.

Diverse le nuove iscrizioni al PD, visto da molti cittadini come argine al populismo dilagante e come garanzia di serietà e dinamismo all’interno dell’Amministrazione comunale.

Il tesseramento culminerà con il congresso di circolo che al “Kennedy” si terrà venerdì 30 novembre nella sede di via Mazzini, 34, anche se sarà possibile tesserarsi oltre tale data.

Gli interessati ad aderire al Partito democratico possono recarsi nella sede del circolo, telefonare al 338 7076745 o inviare un’email a pd.kennedy.ispica@gmail.com.

Il 6 febbraio “Giornata del Tesseramento”. Partecipano i candidati alle politiche Giuca, Furnari e D’Asta

Martedì 6 febbraio Giornata del Tesseramento al Pd organizzata dal Circolo Kennedy del Partito democratico di Ispica. Alle 19, nella sede di via Mazzini 34, sarà possibile rinnovare la tessera o richiederla per la prima volta. All’incontro parteciperanno degli ospiti di eccezione: i candidati del centro-sinistra alle Politiche del 4 marzo nei collegi uninominali della Camera e del Senato, rispettivamente Giovanni Giuca e Alessandra Furnari, e il candidato nella lista del Partito democratico alla Camera Mario D’Asta, presidente provinciale del Pd di Ragusa.

“Un tesseramento trasparente – dichiara la segretaria del Circolo Kennedy, Rosanna Pandolfi – crediamo sia alla base di un corretto rapporto fra militanti e partito. Il Pd è l’unico che ancora resiste alla tentazione di affidarsi completamente alla rete: vogliamo continuare ad avere con la base un rapporto diretto, manteniamo una sede grazie ai contributi volontari degli iscritti e dei dirigenti, che ringrazio, perché ci consentono di essere visibili e di avere una struttura che molto spesso mettiamo a disposizione per incontri della società civile, ci sforziamo di elaborare proposte per l’amministrazione della città, frutto dei suggerimenti dei cittadini e di dibattito al nostro interno. Di tutto questo – prosegue la segretaria democratica – il tesseramento rappresenta il momento più importante: chiediamo l’adesione al Pd per partecipare alla vita politica e non delegare, per dare voce ad un partito e in particolare a un circolo pd che si caratterizza per la libertà delle scelte, che non è una parte di apparato, che si batte per l’unità delle forze progressiste anche in ambito cittadino, restando sempre in ascolto delle esigenze e dei bisogni della città.

La “Giornata del Tesseramento” sarà anche un’occasione di presentazione dei nostri candidati alle Politiche del 4 marzo: l’avvocato Giovanni Giuca, ex sindaco di Rosolini, candidato nel collegio uninominale della Camera, l’avvocata Alessandra Furnari, dirigente del Partito democratico di Siracusa, candidata nel collegio uninominale del Senato e il dottor Mario D’Asta, medico e presidente provinciale del Pd, candidato nella lista plurinominale della Camera. Sarà l’opportunità per la base di approfittare della loro affabilità per conoscerli direttamente. Aspettiamo i compagni e gli amici del Partito democratico martedì 6 febbraio alle 19 nella sede del Circolo Kennedy”.

Completamento di Palazzo Bruno e finanziamento degli esuberi di personale, determinanti l’impegno e il ruolo del Pd

Il finanziamento di un milione 850mila euro per il completamento del restauro di Palazzo Bruno e il contributo regionale complessivo di circa 3milioni 500mila euro in quattro anni che eviteranno la messa in disponibilità di 36 dipendenti comunali sono i segni evidenti di come il Partito democratico è impegnato a sostenere le istanze che provengono dal territorio, con un flusso di risorse mai visto ad Ispica negli ultimi decenni. Ad intervenire sui due temi che hanno caratterizzato il dibattito politico degli ultimi giorni dell’anno in città è la segretaria del Circolo “Kennedy” del Partito democratico di Ispica, Rosanna Pandolfi.

“E’ stato il governo nazionale guidato e sostenuto dal Pd – afferma la segretaria dem – a rendere disponibili le risorse nell’ambito del progetto “Bellezza” e sono stati il lavoro e la perseveranza nel seguire l’iniziativa del nostro gruppo dirigente locale e del sottosegretario Davide Faraone a far sì che la segnalazione lungimirante dell’Amministrazione comunale riguardante Palazzo Bruno potesse andare avanti e potesse essere considerata meritevole dell’attribuzione del finanziamento. Con l’impiego di queste risorse, la nostra sede municipale, riconosciuta come pregevole gioiello del liberty minore, potrà essere completata nelle sue parti ancora non agibili (come tutto il piano terra) e destinata ad accogliere gli uffici comunali, con il vantaggio di eliminare i costosi affitti di locali privati e di accentrare molti servizi nella prestigiosa e più funzionale sede principale. Potranno essere completati anche gli impianti tecnologici, come la climatizzazione estiva ed invernale in tutto il Palazzo, aula consiliare compresa.

E’ grazie alla stessa sinergia che è stato possibile – prosegue Rosanna Pandolfi – risolvere il problema del finanziamento degli esuberi di personale da parte della Regione: se da un lato infatti bisogna dare atto che la collaborazione istituzionale fra Comune di Ispica e Regione, al di là delle coloriture politiche e delle appartenente dei rappresentanti dell’uno e dell’altra, ha fatto sì che in tempi celeri, ad Assemblea regionale appena insediata, si facessero le variazioni di bilancio per consentire l’immediata disponibilità delle risorse occorrenti per evitare che i dipendenti comunali in esubero fossero licenziati, dall’altro occorre ricordare che la norma che rende possibile l’intervento finanziario della Regione risale al 2016 ed è il frutto di una collaborazione strettissima fra l’on. Nello Dipasquale, deputato regionale del Partito democratico e “padre” della norma, e l’Amministrazione comunale di Ispica: senza questa collaborazione e senza l’iniziativa parlamentare di Nello Dipasquale di allora, ad Ispica e negli altri comuni siciliani in dissesto il personale in esubero sarebbe stato licenziato da oltre un anno ed oggi non se ne parlerebbe più. Chi oggi dice che il Pd si è astenuto, quasi ad adombrare un disinteresse del Partito democratico sulla questione, ignora il fatto che le variazioni di bilancio sono un atto politico e che quindi andavano votate dalla maggioranza di centro-destra che aveva i numeri per poterlo fare.

Il ruolo e l’impegno del Partito democratico a sostegno delle comunità che amministra è sotto gli occhi di tutti. Ai cittadini interessano i fatti con la soluzione dei problemi e non le polemiche, spesso strumentali. E il Pd sta dimostrando con i fatti di essere all’altezza delle sfide difficilissime che regge ai vari livelli”.

L’on. Nello Dipasquale al Circolo Kennedy del Partito democratico

Visita al Partito democratico di Ispica dell’on. Nello Dipasquale. Dopo la riconferma all’Assemblea regionale siciliana, il parlamentare ha subito accolto l’invito del nostro circolo a commentare i risultati e preparare il lavoro politico per i prossimi mesi. Ad accogliere l’on. Dipasquale la segretaria Rosanna Pandolfi, il vice segretario Roberto Luca, il capogruppo del Pd in Consiglio comunale Gianni Stornello e numerosi aderenti e amici del circolo democratico. Oltre alla soddisfazione generale, dall’incontro sono emersi diversi punti importanti che vanno dalla consapevolezza della responsabilità dell’on. Dipasquale nei confronti di tutto il partito, dei sindaci e delle amministrazioni comunali nei quali il Pd riveste ruolo di governo ad aspetti più propriamente politici, come quello legato al fatto che il nuovo gruppo parlamentare del Pd all’ARS esprime il cambiamento che sta interessando il Partito democratico, cambiamento che dovrà anche proiettarsi sul partito in provincia di Ragusa e sulle realtà cittadine. A tal proposito è stata sottolineata l’importanza della presenza del “Kennedy” nella realtà politica ispicese, come espressione della pluralità di voci e di sensibilità politiche e culturali tipica del Partito democratico. Massima la prosecuzione nell’impegno assicurata dall’on. Dipasquale nel seguire i problemi amministrativi di Ispica per i quali è decisivo il ruolo della Regione: al riguardo non mancherà lo stimolo del circolo nell’interesse della collettività.
L’incontro è stato concluso dall’immancabile brindisi.