“Amministrazione in piena crisi di nervi: danno dei criminali ai giudici della Corte dei conti”

stornello facebook“Partiti nel pieno di una crisi di nervi” e “bugie dette per ignoranza o malafede”. Il segretario del Partito democratico di Ispica, Gianni Stornello, interviene dopo le dichiarazioni dei partiti che sostengono l’Amministrazione comunale. Stornello afferma che Pdl, Udc, Grande Sud e Rustico sindaco definiscono “criminali” i giudici della Corte dei conti che hanno dichiarato il dissesto del Comune e parla anche di una lista nera con i nomi dei dipendenti da licenziare evocata per intimidire i lavoratori.

“Pdl, Udc, Grande Sud e Rustico sindaco – dichiara Stornello – sono nel pieno di una crisi di nervi: danno dei criminali ai giudici della Corte dei conti che hanno dichiarato il dissesto del Comune di Ispica quando, se c’è qualcuno da colpevolizzare per l’umiliazione del fallimento subita dal Comune e da esporre al pubblico ludibrio, questo qualcuno è il sindaco che loro hanno sostenuto e del quale non sono stati capaci di contenere incapacità politica ed amministrativa e prepotenza. Quando sostengono che è stato il Consiglio comunale a dichiarare il dissesto dicono una bugia, scelgano loro se frutto di ignoranza o di malafede: il Consiglio era chiamato solo a prendere atto del dissesto. Se non lo avesse fatto si sarebbe sciolto e la presa atto l’avrebbe fatta un commissario. Continua a leggere

Pd: Spaccature e “grandi intese”, noi non ci stiamo!

inciucio parlamento Alla luce delle ultime vicende riguardanti il Pd a livello nazionale e preso atto del documento stilato e votato all’unanimità dalla direzione regionale dei Giovani Democratici riunitasi domenica 21, i GD di Ispica gridano a gran voce il proprio disappunto contro una classe dirigente nazionale lontana dalle ideee dalle opinioni che vengono espresse dalla base.

Lo scollamento tra classe dirigente e la base è sotto gli occhi di tutti; è inammissibile che non ci si renda conto del volere di tutti quei militanti che attivamente portano avanti il partito nel territorio. Queste scelte discutibili impediscono a noi giovani, e a tutti gli uomini e donne dei vari circoli territoriali di poter portare avanti un’azione politica basata su idee e ideologie, puntualmente tradite dai dirigenti a Roma. Abbiamo improntato l’ultima campagna elettorale per le politiche sul “mai con il PdL”, sulla base anche dell’esperienza avuta in quasi 2 anni di governo Monti. Come faremo adesso a spiegare alla gente un governo di larghe intese?

Insoddisfatti ci ha lasciati anche il mancato intervento del nostro segretario nazionale Fausto Raciti alla direzione nazionale del PD di oggi. Quantomeno doveva portare a conoscenza di tutti le iniziative che da giorni molti circoli GD sul territorio nazionale hanno intrapreso per far valere le proprie ragioni. Continua a leggere

Le cause e i responsabili del dissesto? Il sindaco e le sue maggioranze. Un’inchiesta lo accerterà

Gianni Stornello maggio 2012Le ultime prese di posizione della coalizione che sostiene il sindaco provocano la reazione del segretario del Partito Democratico, Gianni Stornello. In particolare il rappresentante dell’opposizione respinge con forza l’accusa di essere queste ultime le responsabili del fallimento del Comune, anticipando che, nell’ambito della procedura di dissesto, sarà svolta un’inchiesta che farà piena luce sui veri responsabili che non potranno che essere il sindaco e tutto il centro-destra.

“Ci vuole una bella faccia tosta – dichiara Stornello – solo a fare apparizioni pubbliche dopo che loro, i loro alleati compiacenti e il loro sindaco hanno fatto fallire Ispica. Occorre che qualcuno dica a questi signori che negli ultimi otto anni hanno amministrato loro; che i vari Premi di Poesia e cultura, Carotispica, Notte dei Sapori, Zagara e Rais, Presepi viventi, tanto per citarne alcuni, costati al Comune di Ispica, già in crisi finanziaria, centinaia di migliaia di euro, li hanno organizzati loro. Continua a leggere

“Troppo tardi per evitare il dissesto”: i consiglieri Pd non vedono margini per evitare il fallimento del Comune e accusano Pdl, Udc e Grande Sud di essere scappati dal Consiglio comunale

Troppo tardi per evitare il dissesto finanziario del Comune di Ispica. Lo affermano i consiglieri comunali del Partito Democratico Pierenzo Muraglie e Giuseppe Roccuzzo che, ribadendo la loro netta contrarietà al dissesto, sostengono come oggi sia inevitabile la dichiarazione di fallimento del Comune da attribuire esclusivamente alle politiche dissennate seguite in otto anni da centro-destra e dal suo sindaco.

“Stiamo parlando di un disastro annunciato che già nel 2010 noi paventammo – dichiara Pierenzo Muraglie – un disastro che si sarebbe potuto evitare se solo alle politiche di spreco si fosse preferita una sana austerità, orientando le risorse disponibili verso lo sviluppo, il lavoro, il territorio. Continua a leggere

A proposito di dissesto finanziario

Già nel 2010 i consiglieri comunali del Partito Democratico, Pierenzo Muraglie e Giuseppe Roccuzzo, esprimevano la loro preoccupazione sui conti del Comune di Ispica, invitando l’Amministrazione ad una maggiore “responsabilità” con una lettera ufficiale.

Per leggerla ed eventualmente scaricarla cliccare qui.

Il PD di Ispica e il dissesto finanziario del Comune

Il Segretario del Partito Democratico di Ispica Gianni Stornello interviene dopo che la Corte dei Conti ha avviato la procedura per il dissesto finanziario del Comune.

“L’unica responsabilità che siamo disposti a prenderci – dichiara Stornello – è quella dell’assunzione del dovere di guidare il cambiamento con un nuovo sindaco e una nuova Amministrazione comunale”.