Abbonamenti degli studenti pendolari, al via i rimborsi per il 50 per cento del 2012

Studenti pendolari rimborso Primo risultato della mobilitazione delle famiglie degli studenti pendolari di Ispica per l’ottenimento dei rimborsi delle spese anticipate per gli abbonamenti AST. Con delibera n. 92, stamattina la Giunta municipale ha messo a disposizione le somme necessarie per rimborsare il 50 per cento delle spese sostenute nel 2012. Lo comunica il Partito democratico di Ispica che sostiene l’impegno dei genitori e degli studenti interessati per il riconoscimento del diritto allo studio dei giovani ispicesi. Il capogruppo del Pd in Consiglio comunale Pierenzo Muraglie ha seguito il problema negli uffici comunali, sollecitando l’Amministrazione ad adottare il provvedimento preso oggi.

“Non si tratta della completa soluzione del problema – afferma Muraglie – visto che non viene rimborsata l’intera somma e che resta da restituire alle famiglie la parte delle spese sostenute per l’anno scolastico 2012-2013 e relativa ai mesi da gennaio a maggio di quest’anno. Oggi comunque, dopo il provvedimento della Giunta, possiamo dire che la metà delle spese sostenute per i mesi di ottobre, novembre e dicembre 2012 sarà rimborsata. Gli interessati possono recarsi all’Ufficio scuola, ritirare il modello di domanda e presentarlo compilato allegando il codice fiscale e le fotocopie degli abbonamenti o dei biglietti acquistati in quel periodo. Il nostro impegno continua – conclude il capogruppo del Pd – per sostenere la battaglia che meritoriamente le famiglie ispicesi stanno conducendo per il diritto allo studio e che riguarderà il rimborso degli abbonamenti da gennaio a maggio 2013 e altre rivendicazioni come i buoni libro, il servizio scuolabus, e gli abbonamenti per l’anno scolastico che sta per iniziare”.

 

Studenti pendolari di Ispica pagano gli abbonamenti, i Giovani Democratici lanciano una petizione per chiedere al Comune di intervenire

Prende il via una petizione per chiedere al Comune di Ispica l’anticipo del pagamento degli abbonamenti per gli studenti pendolari, rivalendosi sulla Regione alla quale compete l’onere finanziario di questa spesa. A promuovere la raccolta di firme i Giovani Democratici che faranno dei banchetti dove maggiore è il concentramento di giovani interessati al problema. Il primo tavolo sarà istituito lunedì 19 novembre dalle 7 alle 8,30 in Piazza Mazzini, da dove gli studenti pendolari ispicesi partono per raggiungere le varie scuole superiori della provincia. Ne seguirà un’altra sabato 24 novembre dopo le 22 in corso Garibaldi, fra le vie Foscolo e Vittorio Veneto, davanti alla Banca Agricola Popolare. Continua a leggere