Preferenze del Pd di Ispica al Consiglio comunale – Risultati finali

I candidati evidenziati in grassetto sono espressione del Circolo Kennedy. I nomi evidenziati in rosso sono eletti a primo turno, quelli in verde saranno aletti al secondo turno, quelli in arancio potrebbero essere eletti al secondo turno.

Pietro Aprile 53
Marilena Emanuela Calabrò
Silvia Calascibetta 44
Salvatore Carpintieri 49
Carmelo Cirmena 43
Gabriella Cocuzza 49
Francesca Corvo 15
Carla Fortuzzi 3
Giovanni Gambuzza 220
Angela Gianì 108
Mattia Moltisanti 72
Antonella Nobile 29
Rosanna Pandolfi 82
Rodolfo Pisani 107
Natale Quartarone 8
Antonio Roccasalvo 9
Giuseppe Roccuzzo 349
Stefania Rosa 155
Giovanni Stornello detto Gianni 144
Paola Tonaca 47

 

Prima i programmi, poi le candidature. Obiettivo: un’Amministrazione progressista e di cambiamento

consultazioni pd kennedy ispicaIl circolo del Partito democratico “John Fitzgerald Kennedy” di Ispica lancia una serie di iniziative per la costituzione di un’“Amministrazione riformista, progressista e di cambiamento” in vista della futura tornata elettorale amministrativa che si terrà nella primavera del prossimo anno. Siamo impegnati in una attenta azione di ascolto della città e delle sue categorie produttive. Dopo aver incontrato i cittadini e i titolari di esercizi commerciali dell’Area costiera, con cui sono stati analizzati i problemi e le prospettive della fascia che va da S. Maria del Focallo alla Marza, il circolo “Kennedy” parlerà con tutte le categorie produttive e sociali per elaborare scelte programmatiche concrete e fattibili. Nello stesso tempo proseguono i nostri incontri con il circolo Pd di via Ruggero Settimo e con buona parte delle forze politiche cittadine. L’obiettivo è quello di costruire un’alleanza di governo con coloro che non hanno preso parte alla catastrofica gestione amministrativa degli ultimi anni. Per risanare i danni prodotti dal centro-destra che ha causato il dissesto del Comune, il circolo “Kennedy” è pronto a lavorare con tutti quelli che si sentono parte di un progetto riformista e progressista di cambiamento. Fatte salve le reciproche identità, il circolo “Kennedy” intende discutere innanzitutto di progetti, quindi di candidature, per individuare una sintesi forte e convincente. La natura della nostra azione sarà sempre improntata alla chiarezza e alla trasparenza, per rispetto verso le forze politiche con cui stiamo dialogando e soprattutto verso i cittadini, che non tollerano più logiche oblique e poco trasparenti, ma esigono dalla politica serietà, correttezza e trasparenza. A questo proposito invitiamo simpatizzanti e amici a seguire, anche sui social network e sul nostro sito web, il lavoro che stiamo portando avanti nell’interesse esclusivo degli ispicesi.

Amministrative 2015, stiamo pensando al programma. Iniziamo dalla fascia costiera

amministrative 2015 fascia costiera“Problemi e soluzioni per la fascia costiera di Ispica”. Su questo tema il costituendo circolo “John Fitzgerald Kennedy” del Partito democratico ha indetto un incontro pubblico con i commercianti, gli operatori turistici, i titolari dei locali di intrattenimento, i rappresentanti delle associazioni e quanti a vario titolo sono interessati al rilancio della zona o che vi risiedono. L’incontro si svolgerà venerdì 26 settembre alle 17,30 nei locali della Pizzeria “Verde basilico” di Santa Maria del Focallo.
In vista delle elezioni amministrative del prossimo anno vogliamo prendere contatto con le varie realtà produttive e sociali della città e del territorio per elaborare un programma elettorale che sia quanto più possibile rispondente ai bisogni diffusi. Iniziamo dalla fascia costiera non a caso: essa è per noi strategica da un punto di vista economico e turistico e molto interessante sotto l’aspetto ambientale. Continua a leggere

La nostra analisi del voto: ottimo risultato. E ora primarie fra i candidati e programma per le Amministrative 2015

pd primarie Il Partito democratico ha il dovere di offrire un suo candidato per la guida della città alle Amministrative dell’anno prossimo: per questo occorrono programma e candidati oggettivamente alternativi al centro-destra, dove sono già in corso riposizionamenti e operazioni trasformistiche miranti a fuggire dalle responsabilità che tutto il centro-destra ha nell’attuale situazione di dissesto politico, amministrativo e finanziario del Comune. Questa la conclusione dell’analisi del voto compiuta dal Comitato promotore del costituendo Circolo “John Fitzgerald Kennedy” di Ispica. Il Pd ha sfiorato il 28 per cento, mentre Marco Zambuto, il candidato sostenuto dal “Kennedy”, è risultato il più votato della lista del Pd ad Ispica con 363 preferenze, staccando di centouno voti il secondo, Giovanni Fiandaca.
Grande l’entusiasmo dei giovani e di tutto il Comitato promotore, nella consapevolezza che il suo attivismo, la sua capacità di mobilitazione, le sue proposte politiche e il suo peso adesso sono una risorsa per tutto il Partito democratico cittadino. Immediato il riferimento alle Elezioni amministrative del prossimo anno. Il risultato dice chiaramente che, rientrando il localismo, il Pd è l’alternativa naturale ad un sistema di governo e di potere che peraltro è stato duramente penalizzato dal voto alle Europee. E’ stato evidenziato come siano in corso manovre trasformistiche all’interno del centro-destra, vista l’improponibilità dell’attuale compagine amministrativa: non può sfuggire a nessuno, tuttavia, che i distinguo, oggi, mirano solo ad accreditare chi comunque ha le sue responsabilità nell’attuale situazione di crisi ai vari livelli ad Ispica.
In tale prospettiva il Comitato promotore del Circolo “J.F. Kennedy” ritiene che sia doveroso per il Partito democratico offrire una sua candidatura a sindaco, da scegliere se il caso con le Primarie da tenere in tempi brevi, e avviare un contatto diretto e costante con la città per definire il programma e da tenere con incontri, assemblee, iniziative a tema già in cantiere.

Il PD di Ispica e il dissesto finanziario del Comune

Il Segretario del Partito Democratico di Ispica Gianni Stornello interviene dopo che la Corte dei Conti ha avviato la procedura per il dissesto finanziario del Comune.

“L’unica responsabilità che siamo disposti a prenderci – dichiara Stornello – è quella dell’assunzione del dovere di guidare il cambiamento con un nuovo sindaco e una nuova Amministrazione comunale”.

Il Pd di Ispica impegnato nella costruzione dell’alternativa con un’alleanza civica e di centro-sinistra. “Nessuno inciucio con un centro-destra in disfacimento”

Un’alleanza civica e di centro-sinistra per fare uscire Ispica dalla crisi e farla tornare città-modello. Questa la proposta del Partito Democratico formulata ieri sera nel corso di un affollato comizio tenuto in Piazza Brancati dai consiglieri comunali Muraglie e Roccuzzo e dal segretario cittadino Stornello. E’ stata passata in rassegna l’attività amministrativa degli ultimi mesi, caratterizzata – ha denunciato il Pd – da una paralisi amministrativa gravissima, da una crisi finanziaria definita dal consigliere Muraglie di “pre-dissesto finanziario”, da una mancanza di politica a beneficio di interessi personali e familiari. E’ stata ribadita la posizione del Partito Democratico sul Piano regolatore generale, adottato dal Consiglio ma mai pubblicato, e del quale si chiede la revoca per favorire la lottizzazione pubblica, che – ha dichiarato il consigliere Roccuzzo – consentirebbe alle famiglie che vogliono farsi una casa un  notevole risparmio nell’acquisizione dei suoli e alle casse comunali di incamerare circa otto milioni di euro e fare fronte alla crisi finanziaria determinata da anni di sprechi. Continua a leggere