Figli e figliastri del Sindaco Rustico

Rustico Sindaco Bocciato I Giovani Democratici di Ispica esprimono preoccupazione e sdegno per quello che sta accadendo negli ultimi giorni a Ispica. Sebbene il comune si trovi in dissesto,per colpa di questa amministrazione immoralmente spendacciona, capitanata dall’impavido e irriducibile sindaco Rustico, ci troviamo nostro malgrado ad assistere a delle situazioni paradossali, in cui alcuni commercianti vengono trattati da cittadini di serie B e altri invece da pashà. Infatti, così come prevede la procedura di dissesto, da una parte vengono innalzate tutte le aliquote delle tasse e dei tributi comunali, come la cosap aumentata del 700%, dall’altro invece vediamo beni comunali concessi in comodato d’uso gratuito per 6 anni (Delibera G.M. n. 53 del 06-06-2013). Altri cittadini invece vengono proprio dimenticati, come la famiglia Milana, sfrattata dal chiosco di Piazza Regina Margherita e ancora in attesa di poter tornare nel chiosco di piazza Unità d’Italia. Continua a leggere

Pd: Spaccature e “grandi intese”, noi non ci stiamo!

inciucio parlamento Alla luce delle ultime vicende riguardanti il Pd a livello nazionale e preso atto del documento stilato e votato all’unanimità dalla direzione regionale dei Giovani Democratici riunitasi domenica 21, i GD di Ispica gridano a gran voce il proprio disappunto contro una classe dirigente nazionale lontana dalle ideee dalle opinioni che vengono espresse dalla base.

Lo scollamento tra classe dirigente e la base è sotto gli occhi di tutti; è inammissibile che non ci si renda conto del volere di tutti quei militanti che attivamente portano avanti il partito nel territorio. Queste scelte discutibili impediscono a noi giovani, e a tutti gli uomini e donne dei vari circoli territoriali di poter portare avanti un’azione politica basata su idee e ideologie, puntualmente tradite dai dirigenti a Roma. Abbiamo improntato l’ultima campagna elettorale per le politiche sul “mai con il PdL”, sulla base anche dell’esperienza avuta in quasi 2 anni di governo Monti. Come faremo adesso a spiegare alla gente un governo di larghe intese?

Insoddisfatti ci ha lasciati anche il mancato intervento del nostro segretario nazionale Fausto Raciti alla direzione nazionale del PD di oggi. Quantomeno doveva portare a conoscenza di tutti le iniziative che da giorni molti circoli GD sul territorio nazionale hanno intrapreso per far valere le proprie ragioni. Continua a leggere

Nomina scrutatori: un altro affare di maggioranza

scrutatori ispicaIn data 06/02/2013 si è riunita la Commissione Elettorale Comunale composta dal sindaco e dai consiglieri Solarino, Pellegrino, Infanti per scegliere il criterio da adottare per la nomina degli scrutatori per le prossime elezioni politiche del 24 e 25 febbraio p.v..

La richiesta del consigliere Solarino di procedere con il sorteggio è stata subito respinta ed è stato scelto il classico metodo delle nomine dirette, tutt’altro che trasparente, che favorisce un meccanismo clientelare volto ad accaparrare consensi elettorali e magari arginare la perdita di credibilità di questa amministrazione. Inoltre, usando il metodo dei venditori di fumo, hanno inserito nelle liste alcuni nominativi di persone con problemi economici, che hanno fatto richiesta di aiuto al servizio sociale comunale, per camuffare il tutto con la veste dei buoni propositi. Invece, il sindaco e i suoi uomini hanno scelto ancora una volta di fare esclusivamente i propri interessi, favorendo i soliti noti, senza affidare alla sorte la scelta di chi doveva ricoprire quel ruolo e ricevere quel piccolo compenso, che vista la situazione economica delle famiglie ispicesi poteva fare comodo a tanti.

Per noi Giovani Democratici questa è l’ennesima occasione persa da Rustico per onorare il ruolo che gli è stato affidato, cioè fare gli interessi di tutti gli Ispicesi.

Il Segretario dei GD

Carmelo Cirmena

Il Pd di Ispica si confronta con la base. Ricca di contenuti e molto partecipata l’assemblea con Roccuzzo, Padua e Digiacomo

P1020867Molto partecipata ed affollata l’assemblea tenuta ieri sera per iniziativa del Partito Democratico di Ispica. Gli iscritti e quanti sono vicini al Pd cittadino sono stati ascoltati dal gruppo dirigente del partito sui temi più in evidenza dell’attualità politica del momento, sia in ambito locale, sia in ambito nazionale. Ha aperto i lavori il segretario cittadino Gianni Stornello che ha posto l’accento sul fatto che il confronto con la base è un momento importantissimo per il Pd, in considerazione anche della responsabilità che il partito ha in città per il suo ruolo di opposizione storica impegnata nella costruzione dell’alternativa alle giunte di centro-destra che, ha ribadito Stornello, hanno avviato Ispica verso il progressivo declino. Il capogruppo in Consiglio comunale Pierenzo Muraglie ha ricostruito le ultime fasi della vita amministrativa della città, caratterizzate dal fallimento del Comune dal punto di vista finanziario e da un’Amministrazione non più in grado di reggere le difficoltà del momento per la mancanza dei numeri in Consiglio comunale che sono la conseguenza dell’incapacità politica di operare nell’interesse della città. Molti i contributi di dirigenti e militanti del Pd di Ispica, da quello di Giuseppe Roccuzzo, candidato alla Camera e consigliere comunale, a quello di Carmelo Cirmena, segretario dei Giovani Democratici. Atteso l’intervento di Venerina Padua, vincitrice delle Primarie in provincia di Ragusa e in quanto tale candidata al Senato in posizione utile per l’elezione. La senatrice democratica in pectore ha risposto sui temi che sono emersi dai vari interventi, puntando molto sull’etica in politica. Le conclusioni dell’on. Giuseppe Digiacomo, presidente della Commissione Sanità dell’Assemblea regionale siciliana, hanno riguardato il ruolo del Partito democratico di Ispica nel contesto politico ed amministrativo locale, rispetto al quale, ha sostenuto Digiacomo, il Pd ha tutti i requisiti per candidarsi alla guida della città, e l’importanza delle elezioni politiche di febbraio che assicureranno una rappresentanza parlamentare del Pd alla provincia di Ragusa: elemento essenziale per sostenere un’azione rivendicativa forte per risolvere le annose questioni del territorio che proprio la mancanza di una rappresentanza istituzionale del Pd ragusano in parlamento non ha consentito di affrontare.

Ecco alcune foto (clicca per ingrandire):

P1020885P1020892P1020869P1020866P1020861P1020879P1020865P1020882P1020874P1020867P1020870P1020871P1020876P1020863

Carmelo Cirmena (GD) – Intervista al primo segretario dei Giovani Democratici di Ispica

Carmelo Cirmena, intervistato da Piero Giunta di Radio Dimensione Musica, è il primo segretario dei Giovani Democratici di Ispica, la componente giovanile del Partito Democratico.