Solidarietà alla Peonia, vittima di un attentato incendiario. Il segretario Luca: “Subito la videosorveglianza al parcheggio del Cimitero”

Il nuovo chiosco ricostruito.

Ha riaperto stamattina il chiosco della Peonia, posto nel parcheggio del Cimitero comunale di Ispica. Il chiosco era stato distrutto da un incendio nella notte fra domenica e lunedì scorsi. Non essendoci dubbi sulla matrice dolosa dell’episodio, il Circolo “Kennedy” del Partito Democratico di Ispica esprime il massimo di solidarietà alla famiglia Rizza che conduce l’attività commerciale. È in particolare degna di apprezzamento la pronta ricostruzione del chiosco che denota un comportamento esemplare dei titolari che il Pd indica a modello di coraggio e di impegno e resistenza civile per l’aperta sfida ai piromani che difficilmente sono inquadrabili come balordi. Già in precedenza i fiorai del Cimitero avevano subito piccoli avvertimenti come la sigillatura delle serrature con l’attack. Per non parlare dei continui furti con scasso nelle auto dei visitatori, in sosta nel parcheggio del Cimitero.

 

Il vecchio chiosco incendiato.

“Alla luce di tutto questo – dice Roberto Luca, segretario del Circolo “Kennedy” – riteniamo non più rinviabile l’installazione di video-camere di sorveglianza per tutelare gli operatori commerciali che sono insediati nel parcheggio e i visitatori che sempre più frequentemente subiscono furti con notevoli danni alle autovetture.

Aggiungo che la videosorveglianza scoraggerebbe anche il deposito di spazzatura nel parcheggio del Cimitero, altro disagio lamentato dai commercianti e dagli assidui visitatori. Ci facciamo carico della proposta – prosegue il segretario democratico –  contando nella sensibilità del sindaco e dell’Amministrazione comunale rispetto a fenomeni che nulla hanno a che fare con la tradizione e la pacifica convivenza degli ispicesi”.

Apriamo la campagna di tesseramento 2019 nel segno dell’Europa: al “Kennedy” arriva l’on. Michela Giuffrida

Anche ad Ispica il Partito democratico avvia la campagna di tesseramento per il 2019. Il Circolo “J.F. Kennedy” ha organizzato un incontro per giovedì 11 aprile alle 16,30. Ospite d’eccezione l’europarlamentare Michela Giuffrida che incontrerà gli iscritti vecchi e nuovi al Pd di Ispica sul tema “L’Europa del lavoro, dei cittadini, dell’integrazione parte dal territorio”. Previsti due interventi di saluto alla parlamentare dem: da parte del segretario del circolo, Roberto Luca e del capogruppo del Pd in Consiglio comunale, Gianni Stornello.

Altri incontri seguiranno nell’ambito della campagna di adesioni al Partito democratico.

Il Consiglio approva “rottamazione” delle cartelle e sgravi fiscali per le attività nel centro storico, a chi fa la differenziata e a chi adotta un cane

 

Il Consiglio comunale di Ispica ha adottato una serie di provvedimenti importanti per le imprese e le famiglie. Chi vorrà aprire o trasferire un’attività commerciale in corso Umberto, corso Garibaldi, corso Vittorio Emanuele e piazza Sant’Antonio abate non pagherà la tassa sui rifiuti per tre anni e dal quarto anno la pagherà il 20 per cento in meno: avranno l’esenzione del 20 per cento anche le attività già presenti in queste vie. Non potranno usufruire dell’agevolazione le attività in possesso di licenza per slot machine, video poker e similari. Sconti sulla TARI anche per chi pratica il compostaggio domestico, cioè l’utilizzo dell’umido per la concimazione del giardino di casa, per chi conferisce i rifiuti in forma differenziata direttamente all’isola ecologica e per chi adotta un cane fra quelli affidati al Comune. Altra importante misura la cosiddetta “rottamazione delle cartelle”, cioè, la definizione delle pendenze tributarie pendenti senza interessi e sanzioni per le tasse ed imposte comunali.

 

Per il resto il Consiglio, su proposta della Giunta, ha lasciato invariate le aliquote di TASI, IMU e addizionale IRPEF e ha approvato una variazione di bilancio che 3milioni 611mila euro per definire alcuna transazioni, una delle quali è quella storica con gli eredi Bruno di Belmonte per gli espropri compiuti negli anni ’70.

Il consesso, in apertura di seduta, ha ricordato con un minuto di silenzio l’assessore regionale ai Beni culturali Sebastiano Tusa, scomparso il 10 marzo scorso in un incidente aereo. Al termine della seduta di prosecuzione è stato inoltre approvato un ordine del giorno di sostegno al servizio pubblico svolto da Radio Radicale, messo a rischio da un provvedimento del Governo nazionale che taglia risorse all’editoria.

“Gli sgravi della TARI – commenta Roberto Luca, segretario del Circolo Kennedy del Pd di Ispica –costituiscono il rispetto di un preciso impegno elettorale e il frutto del lavoro di queste settimane da parte del Partito democratico e di tutta la coalizione che sostiene il sindaco Muraglie in direzione della rivitalizzazione del centro storico e delle incentivazioni ad eseguire la raccolta differenziata. Apprezziamo molto il fatto che il Comune faccia la sua parte, venendo incontro sia a chi intende aprire la sua attività in centro, sia a chi quest’attività la mantiene con tanti sacrifici: ci aspettiamo adesso che un segnale lo diano anche i proprietari degli immobili sfitti, abbassando le richieste di canone di locazione. Abbiamo fortemente voluto anche la “rottamazione delle cartelle” – continua Luca – perché la riteniamo uno strumento che diminuisce i contenziosi tributari, assicura all’ente la sorte capitale di tasse ed imposte che gravate di interessi e sanzioni difficilmente verrebbero pagate ed evita di trasformare il contribuente in crisi in un evasore”.

Un ispicese alla Convenzione nazionale del Pd di Roma

Carmelo Spicuglia del Circolo Kennedy del Partito democratico di Ispica è uno dei tre delegati della provincia di Ragusa alla Convenzione nazionale del Pd che si terrà domenica a Roma per determinare i candidati ammessi alle Primarie del 3 marzo per l’elezione del Segretario nazionale. Con Spicuglia andranno alla kermesse romana Antonella Bellina del Pd di Ragusa e Giusy Brullo di Comiso. L’ispicese Spicuglia e Antonella Bellina rappresenteranno la mozione Zingaretti, risultata maggioritaria ad Ispica e in provincia di Ragusa, Giusy Brullo la mozione Martina.

“Per il partito di Ispica e il Circolo Kennedy – commenta il segretario del circolo Roberto Luca – l’elezione di Carmelo Spicuglia è un bel riconoscimento che premia l’entusiasmo e la passione dei giovani che si avvicinano al nostro partito e che vogliono fare politica dando un contributo di idee importante. Per questo siamo contenti per il fatto che Carmelo abbia voluto fare questa esperienza e che gli amici della mozione Zingaretti e del Pd della provincia di Ragusa abbiano favorito questa presenza giovane ed ispicese fra i mille delegati della Convenzione nazionale di domenica”.

Il Circolo Kennedy del PD a congresso: Roberto Luca nuovo segretario. Plebiscito per Zingaretti

Roberto Luca è il nuovo segretario del Circolo J.F.Kennedy del Partito Democratico di Ispica. Succede a Rosanna Pandolfi che, con grande sensibilità, ha preferito non ricandidarsi favorendo l’impegno di energie nuove come è nella tradizione del circolo Kennedy. Essendo l’unico candidato, Luca è stato eletto per acclamazione nel congresso di circolo tenuto ieri sera nei locali del partito di via Mazzini, 34. Docente di materie giuridiche ed economiche nelle scuole superiori, il nuovo segretario del circolo Kennedy ha 49 anni, è sposato ed è impegnato in politica da tre anni, da quando ha aderito al Pd.

Ad essere eletto anche il nuovo coordinamento del circolo, nel quale figurano molti nomi nuovi e diverse riconferme. Ne fanno parte Guido Capuano, Pietro Caruso jr, Olga Figura, Flora Floridia, Rosaria Gennaro, Eva Moncada, Rosanna Pandolfi, Corrado Pluchinotta, Mavì Rabbito, Leonardo Salvo, Carmelo Spicuglia e Gianni Stornello. Pluchinotta e Stornello sono componenti per funzione, essendo rispettivamente componente l’Assemblea regionale del Pd e consigliere comunale.

Il congresso ha anche votato per acclamazione il segretario provinciale Bartolo Giaquinta al quale erano collegati i cinque candidati del circolo all’Assemblea provinciale del Pd: Roberto Luca, Eva Brugaletta, Pietro Caruso jr, Flora Floridia, Carmelo Spicuglia. Gli stessi sono anche stati eletti alla Convenzione provinciale nell’ambito del congresso nazionale.

A tale proposito si è anche svolta la votazione a scrutinio segreto per il segretario nazionale: al Circolo Kennedy ha stravinto Nicola Zingaretti (35 voti), seguito a notevolissima distanza da Roberto Giachetti (3) e Maurizio Martina (1).

Il neo segretario del circolo Roberto Luca convocherà a breve il coordinamento per la ripartizione dei compiti e l’avvio della nuova azione politica del circolo.

Il vice segretario Roberto Luca nella delegazione Pd in visita formativa al parlamento europeo

Il vice segretario del Circolo “Kennedy” del Partito Democratico di Ispica, Roberto Luca, ha preso parte ad una serie di incontri tenuti e Bruxelles sul funzionamento dell’Unione europea. Luca è stato l’unico esponente del Pd ispicese a far parte di una delegazione di circa quaranta fra amministratori e dirigenti del partito della Sicilia guidati dall’europarlamentare Michela Giuffrida e dall’on. Nello Dipasquale. La visita della delegazione ha puntato molto ad illustrare le dinamiche parlamentari comunitarie, partendo dai lavori di parlamento, commissioni e degli altri organismi europei siti fra le sedi di Bruxelles e Strasburgo. Momento saliente un incontro sul ruolo del parlamento europeo nella formazione della legislazione comunitaria e sul finanziamento, da parte della stessa Unione europea, dei progetti delle regioni, i cosiddetti “fondi comunitari”. È stato sottolineato come l’accesso a tali fondi registri un ritardo notevole, soprattutto da parte della Regione Sicilia, con la conseguente perdita di opportunità di sviluppo molto importanti.

“Sono stati giorni di grande interesse – dichiara Roberto Luca – che hanno confermato come la legislazione europea incida su aspetti fondamentali della vita economica, sociale e culturale di tutti i paesi dell’Unione. Sono tornato da Bruxelles con la netta convinzione che la politica debba dedicare più tempo a seguire le vicende che si svolgono nelle istituzioni comunitarie ed esercitare a livello locale uno stimolo alla partecipazione attiva in una visione europea dei problemi. In quest’ottica – prosegue il vice segretario del circolo del Pd – la partecipazione ai lavori del parlamento e delle commissioni è importante per garantire gli interessi nazionali: ce l’ha detto chiaramente l’on. Michela Giuffrida che è fra Bruxelles e Strasburgo dal lunedì al giovedì, dedicando al territorio sostanzialmente il fine settimana. Mi ha molto colpito quanto detto nel corso del convegno sui fondi comunitari: la Sicilia fa molta fatica a spendere le risorse messe a disposizione dall’Unione europea, con il rischio alquanto concreto che una parte importante delle risorse venga persa se non impiegata entro la scadenza del programma 2014-2020. È stato detto che le cause di tale difficoltà risiedono non solo nella scarsa capacità progettuale delle nostre amministrazioni pubbliche, ma anche nel fatto che il procedimento amministrativo nella nostra regione risulti alquanto farraginoso, contrariamente a quanto avviene in altre regioni italiane. Da qui l’invito che è stato rivolto dai relatori del convegno agli amministratori presenti nella delegazione, a farsi promotori presso la Regione siciliana di modifiche legislative che snelliscano tale procedimento. L’invito è stato accolto da tutti gli amministratori presenti ed in particolare dall’on. Dipasquale che, in quanto parlamentare regionale, ha assicurato il suo impegno a sottoporre all’assemblea i correttivi alle criticità emerse”.  

Domenica il “Popolo delle Primarie” detterà la linea

giovanni tringali primarieSarà il cosiddetto “Popolo delle Primarie” il fautore delle scelte del Pd in vista delle Amministrative di primavera. Nella nostra logica politica la consultazione pubblica di domenica prossima è un’occasione unica di partecipazione al progetto di cambiamento che il PD, Circolo “Kennedy”, intende sottoporre alla città. Iscritti ed elettori, il cosiddetto “Popolo delle Primarie”, hanno riconosciuto un ruolo decisionale importante che va al di là e al di sopra delle decisioni prese nello spazio chiuso di una sezione di partito: scegliere un candidato rispetto ad un altro vorrà dire scegliere una linea politica e un indirizzo programmatico. Da parte nostra crediamo fermamente che il PD non si possa chiudere al confronto con i movimenti e la società civile, che come noi vogliono attuare una trasformazione radicale della città sia nei metodi della gestione amministrativa sia nella sua classe politica. Un partito grande, quale è il PD, che in questa difficile fase economica guida il Paese nella persona del premier Matteo Renzi, è nato per aggregare e non per dividere. Forti di questi principi, che il nostro candidato Gianni Stornello ha più volte ribadito nelle sue dichiarazioni pubbliche, ci impegniamo, qualora Gianni Stornello dovesse vincere le Primarie di domenica 21 dicembre, a riprendere il lavoro al tavolo programmatico con i movimenti e le forze politiche, che intendono come noi cambiare definitivamente pagina nella politica ispicese, partendo da un confronto sulle indicazioni programmatiche che proprio in questi giorni Stornello sta sottoponendo alla città. Siamo consapevoli che da questa difficile transizione economica e sociale si potrà uscire solo con il concorso di tutte le energie sane della città. Proprio alla luce delle profonde divisioni che la gestione amministrativa dell’ultimo decennio ha prodotto nel tessuto sociale ed economico di Ispica, sono oggi necessarie politiche forti e condivise, per combattere la terribile crisi economica e sociale che condiziona le famiglie e i giovani. Per tali motivi possiamo affermare che il tempo delle lacerazioni e delle fughe solitarie è finito. La candidatura di Gianni Stornello mira a rendere il Partito Democratico forte e autorevole. Vogliamo un PD che sia capace di ascoltare la città e di dialogare con tutte le sue componenti in modo trasparente e pulito, con l’obiettivo di attuare politiche economiche, sociali e culturali moderne e progressiste. Solo così Ispica potrà essere finalmente una città modello!

“Risanamento e governo, la sfida, l’impegno per Ispica”, domenica assemblea costituente

assemblea costituente

Il consenso e la fiducia riscossi alle recenti Elezioni europee ci impongono di andare avanti nella direzione intrapresa che porterà al riconoscimento formale del nostro circolo, già avvenuto da parte degli elettori. In vista di ciò e per dare un contributo convinto nel formulare una proposta concreta di governo di Ispica in vista delle Elezioni amministrative dell’anno prossimo, abbiamo organizzato un’Assemblea costituente che si terrà domenica 15 giugno alle 18,30 nella Sala del Royal Bar, Viale Rapisardi angolo Corso Umberto. Tema dell’incontro: “Risanamento e governo, la sfida, l’impegno per Ispica”. L’intervento introduttivo sarà di Giovanni Tringali. In programma brevi contributi di Pietro Aprile, Pietro Caruso e Gianni Stornello, oltre a quelli eventuali dei presenti. Le conclusioni saranno tratte da Filippo Spataro, sindaco Pd di Comiso che ha in comune con Ispica la condizione di dissesto provocato dalle precedenti amministrazioni di centro-destra. La testimonianza del sindaco Spataro sarà importante per verificare che il risanamento e le iniziative di sviluppo sono possibili nel cambiamento reale di uomini e politiche.

Val di Noto, il Pd avvia un confronto interno

val di noto spadaro modica pd kennedy ispica rosoliniI segretari e i rappresentanti di diversi circoli del Val di Noto hanno avviato un confronto interno per verificare la possibilità di dare vita ad un nuovo Libero consorzio fra i comuni del Val di Noto. Si sono tenuti due incontri, il primo a Modica, uno successivo a Rosolini. Altri ne seguiranno prossimamente in forma itinerante nei vari centri interessati. L’abolizione delle province e la possibilità che viene data dalla legge regionale in materia sono viste come un’occasione per avviare un dibattito sull’identità sociale, culturale ed economica comune e per elaborare un nuovo modello di sviluppo del territorio. Questo senza spiriti campanilistici, superati da tempo, e senza limitazioni territoriali nell’ambito di un’area omogenea. La riflessione interna al Pd, soprattutto in sede cittadina, è vista da tutti come elemento importante per promuovere un confronto successivo che coinvolga altre forze politiche e i cittadini singoli e associati che si riconoscono nell’idea. Per essere formulata in modo compiuto, qualora se ne ravvisi l’opportunità in modo condiviso, è stato concordato di mantenere costante il contatto fra la rete dei circoli democratici, estendendola il più possibile.

Ad oggi hanno partecipato agli incontri i circoli del Pd di Modica, Scicli, Rosolini, Palazzolo Acreide, Portopalo di Capo Passero e il costituendo Circolo “John Fitzgerald Kennedy” di Ispica. Interesse per il progetto hanno manifestato i circoli di Pozzallo e Pachino; quelli di Noto ed Avola hanno avviato una consultazione interna.
La legge prevede che i comuni interessati siano contigui territorialmente, non abbiano una popolazione inferiore ai 180mila abitanti e che le ex province di provenienza non restino con una popolazione inferiore a 150mila abitanti. Ciascuno dei comuni che intende aderire deve farlo con una delibera del proprio Consiglio comunale votata da almeno i due terzi dei componenti che viene poi sottoposta a referendum confermativo che deve tenersi entro sei mesi dal 28 marzo, data di pubblicazione della legge sulla Gazzetta ufficiale della Regione.