Bilancio di un anno e nuovo coordinamento: conferenza stampa

Conferenza stampa al Circolo del Pd “J.F. Kennedy” di Ispica. Presentato il nuovo coordinamento e tracciate alcune linee programmatiche in vista del nuovo anno. Fatto anche un bilancio del 2015. A seguire il video integrale.

COMUNICATO STAMPA: Conferenza stampa su incarichi nel Coordinamento, bilanci e prospettive del Circolo Pd “Kennedy”

Si è tenuta a Ispica la Conferenza stampa di fine anno del nostro circolo. Il segretario Giovanni Tringali, ha presentato il nuovo Coordinamento, eletto nell’Assemblea costituente del 7 dicembre scorso. Ciascun dirigente avrà un proprio ambito di competenza e dovrà elaborare proposte fattibili, che poi verranno presentate e discusse negli ambiti istituzionali compenti.
Questo il quadro degli incarichi:

Schermata 2016-01-02 alle 19.08.57

Giovanni Tringali ha illustrato le finalità complessive del Partito democratico a Ispica, che devono essere quelle di raccordare l’attività consiliare con i bisogni dei cittadini. La cultura deve ritornare ad essere un punto fermo nella politica amministrativa; è necessario che si mobilitino tutte le associazioni per dare vita a progetti durevoli, finalizzati soprattutto al coinvolgimento dei giovani. In questo senso Tringali lavorerà per far nascere ad Ispica un Centro Informagiovani, cui i ragazzi possano accedere per avere informazioni di tipo culturale e lavorativo. Rosanna Pandolfi, vicesegretario del Circolo, ha sottolineato l’importanza del proprio incarico e ha ringraziato tutti coloro che hanno collaborato alla riuscita del II Weekend della Solidarietà, organizzato dal “Kennedy” nei giorni 19 e 20 dicembre. Corrado Borgia lavorerà invece ad alcuni progetti di Educazione alimentare destinati alle scuole dell’obbligo, per sensibilizzare i più piccoli alle problematiche del cibo, poiché le cattive abitudini alimentari e fisiche possono compromettere lo sviluppo dei bambini. In merito alla sicurezza Corrado Borgia proporrà la creazione di specifiche piattaforme digitali, che coinvolgano i cittadini nell’opera di controllo del territorio. Roberto Luca si attiverà, per proporre l’istituzione di aree verdi e di spazi attrezzati per le famiglie, ma il nodo fondamentale – dice Luca – sarà la viabilità: dovranno essere affrontati in particolare i nodi della Via Sulla e del collegamento tra questa e la Statale 115, per il quale Roberto Luca ritiene necessaria una rotatoria che disciplini il traffico in entrata e in uscita dalla città. Pietro Aprile ha dal canto suo affermato che la politica deve essere separata dall’amministrazione: fare politica significa soprattutto risolvere i piccoli problemi quotidiani delle persone, come l’illuminazione di un parco pubblico o l’abbattimento di una barriera architettonica. Evelin Floriddia ha invece ribadito l’urgenza del problema-randagismo: cani che vagano per il territorio ispicese senza alcun controllo possono rivelarsi un serio pericolo per i cittadini. Per questo la Floriddia provvederà ad un monitoraggio più attento del problema, dialogando attivamente con l’amministrazione comunale. Gianni Stornello ha infine ricordato la storia del Circolo “Kennedy”, nato come una scommessa e diventato una realtà politica sempre più grande e più coinvolgente. In consiglio comunale – ha proseguito Stornello – è utile che vi sia il coinvolgimento di tutte le componenti e che la Giunta abbia il coraggio di cambiare, dando vita ad una concreta discontinuità con le amministrazioni precedenti. L’approvazione di alcuni importanti provvedimenti, come quello riguardante il Regolamento della biblioteca comunale “Luigi Capuana”, riconosciuta come bene essenziale per la collettività, rappresenta un sensibile cambio di marcia nella valorizzazione dei beni pubblici. Ma il lavoro è ancora lungo e il 2016 – riflette Stornello – sarà un anno determinante, per capire quale modello di città vogliamo costruire.

Giovanni Tringali e Rosanna Pandolfi alla guida del nostro circolo

Assemblea Pd Kennedy  Ispica

E’ Giovanni Tringali il primo segretario del Circolo del Partito Democratico “J. F. Kennedy”. Lo ha eletto all’unanimità l’Assemblea congressuale del circolo, nato dall’impegno e dall’entusiasmo di tante persone, che hanno deciso di imprimere un cambiamento vero alle dinamiche politiche e amministrative di Ispica. Nel corso della stessa assemblea, tenuta lunedì sera in un locale cittadino, Tringali ha nominato vice-segretario Rosanna Pandolfi e tesoriere Pietro Caruso Junior. Giovanni Tringali guiderà la direzione del Circolo, che sarà formata, oltreché da lui stesso, da Gianni Stornello, Pietro Aprile, Evelin Floriddia (membri di diritto), Rosanna Pandolfi, Pietro Caruso Jr, Roberto Luca, Corrado Borgia, Mavì Rabbito, Rosaria Gennaro e Bianca Brancati. Viene così rispettata la parità di genere per l’organismo direttivo, che lo stesso Tringali ritiene rafforzato proprio dalla presenza di una forte e motivata componente femminile.

L’argomento dell’Assemblea è stato “La città che vogliamo”. A presiederla Giovanni Denaro, segretario provinciale del PD, che ha coordinato i lavori insieme a Giovanni Tringali, il quale ha aperto l’assemblea ricordando le tappe che hanno portato alla costituzione del nuovo organismo politico. Sono intervenuti Gianni Stornello, consigliere comunale del PD, che ha sottolineato la novità del progetto politico incarnato dal “Kennedy” e l’importanza delle sfide che attendono l’amministrazione comunale. Giuseppe Roccuzzo, presidente del Consiglio comunale ha descritto il rinnovamento politico che è in atto a Ispica e il cambio di rotta nella gestione del Consiglio comunale attraverso la diretta radio delle sedute consiliari, importante segnale di trasparenza e di spinta alla partecipazione. Pierenzo Muraglie, Sindaco di Ispica, ha dal canto suo elencato i provvedimenti attuati nei primi sei mesi di mandato: dall’abbattimento della tassa sull’occupazione del suolo pubblico fino alla riorganizzazione degli spazi cimiteriali e allo Sportello unico dell’edilizia, sottolineando la fattiva collaborazione tra il Circolo “Kennedy” e l’Amministrazione comunale. L’on. Nello Dipasquale, deputato all’ ARS, ha concluso la parte politica dell’Assemblea, ricordando ai presenti l’importanza dei circoli, strumento di contaminazione tra persone e visioni diverse, ma anche elemento propulsore per un riscatto democratico della nostra realtà.

Acclamato segretario, Giovanni Tringali ha illustrato i punti programmatici del coordinamento, che ruotano intorno al modello di città che il Partito Democratico vuole realizzare: la modernizzazione della macchina amministrativa, che deve essere snella, efficiente e accessibile, la riqualificazione del territorio urbano, agricolo e costiero, la promozione di politiche sociali al servizio dei giovani e dei più deboli insieme ad un impegno forte per il rinnovamento culturale di Ispica. I lavori congressuali, seguiti da una nutrita folla di simpatizzanti e amici del “Kennedy”, sono stati anche l’occasione per richiedere la tessera del Partito Democratico, che da questa giornata esce più strutturato e più forte, in grado così di lavorare con maggiore determinazione al servizio degli ispicesi.

“La città che vogliamo”: il 7 dicembre Assemblea congressuale del circolo “Kennedy” per tesseramento ed elezione dei quadri dirigenti

Assemblea congressuale PD ispicaImportante appuntamento per il Partito democratico di Ispica e per il Circolo “Kennedy” lunedì 7 dicembre. Alle 18.00 nella Sala della Pizzeria Capriccio, in via Vittorio Veneto, terremo la 1^ Assemblea Congressuale. Ai lavori parteciperanno il segretario provinciale del Pd Giovanni Denaro, il presidente provinciale Mario D’Asta, il sindaco di Ispica Pierenzo Muraglie, il presidente del Consiglio comunale Giuseppe Roccuzzo. Presente anche l’on. Nello Dipasquale, deputato all’Assemblea regionale siciliana. A fare gli onori di casa saranno Giovanni Tringali, nostro portavoce provvisorio, e Gianni Stornello, consigliere comunale del Pd, insieme ovviamente con tutti noi, promotrici e promotori del circolo. Nel corso dell’Assemblea, oltre all’inevitabile trattazione dei temi politici e amministrativi locali del momento, saranno eletti il Coordinamento e il segretario del nuovo circolo e sarà anche possibile prendere la tessera del Partito democratico. Quello di lunedì sarà il primo incontro pubblico organizzato dal Partito democratico dopo le elezioni amministrative di primavera, vinte dal candidato sindaco del Pd che è anche il partito di maggioranza relativa in Consiglio comunale.
In vista dell’Assemblea di lunedì, è stata diffusa una lettera-invito (che puoi scaricare da qui) ed è stato affisso un manifesto sui muri di Ispica.

“Il Pdl si comporta come chi uccide i genitori e poi chiede aiuto per essere rimasto orfano”

Gianni StornelloL’ultimo numero di Pensare il Domani, periodico vicino al Pd cittadino, provoca la reazione del Pdl che vede segni di contraddizione fra i contenuti del giornale, diretto da Gianni Stornello, e le posizioni del Partito democratico di cui lo stesso Stornello è segretario.

“Che i dirigenti del Pdl di Ispica – dichiara il segretario del Pd cittadino – non sappiano come funziona un giornale, anche piccolo piccolo come Pensare il Domani, è normale. Ma che utilizzino strumentalmente e in mala fede affermazioni altrui e facciano i conigli scappando dalle loro responsabilità è, come dire, politicamente non corretto. In un giornale il direttore condivide tutti gli articoli. A maggior ragione quelli che lui personalmente chiede per approfondire un argomento. Ho chiesto a Laura Incremona – precisa Stornello – un contributo che parlasse dell’esperienza di Comiso in dissesto, l’ho condiviso e l’ho pubblicato. Non è un caso che il direttore responsabile di Pensare il Domani sia anche segretario del Pd. Chi dovrei smentire? Il punto è un altro. Il Pdl si comporta come se il dissesto sia colpa del Pd. Ecco la mala fede. Non è che negli ultimi otto anni, ripeto otto anni, il sindaco e gli assessori sono stati del Pd, la maggioranza consiliare prona agli interessi del sindaco è stata del Pd, né fanno capo al Pd i conflitti di interesse che ruotano attorno agli espropri dei terreni che del dissesto sono la concausa. Per otto anni ci sono stati loro. Continua a leggere