Affidabili e alternativi, semplicemente “democratici”

circolo pd kennedy

Siamo un gruppo di democratiche e democratici agguerriti e motivati, che vogliono imprimere un cambiamento vero ad Ispica dopo anni di malgoverno e di rassegnazione. La nostra forza sono i nostri valori, che si esprimono nella storia del Partito democratico americano, di cui John Fitzgerald Kennedy è l’intramontabile leader entrato nel mito, e nella migliore tradizione riformista e progressista del centro-sinistra italiano. Proponiamo strategie concrete di intervento nel settore agricolo, nel commercio e nell’edilizia. Vogliamo lavorare per trovare soluzioni efficaci alla questione del carico fiscale, per costruire strutture ricettive e sportive all’altezza dei bisogni dei cittadini, puntando su nuove politiche giovanili e per i più deboli. Siamo convinti che le persone possano vedere migliorata la qualità della loro vita, se ad Ispica si instaureranno finalmente la giustizia sociale e la legalità, in uno spirito di solidale collaborazione tra cittadini, tramite la promozione economica e culturale della nostra città.

Siamo in attesa del riconoscimento formale da parte della Direzione provinciale del Partito democratico. Non appena arriverà, ci presenteremo alla città e insieme con essa, le sue energie migliori, i singoli e i gruppi non compromessi con un passato ed un presente da archiviare, vorremo stabilire le priorità di intervento, elaborare un programma dettagliato e rilanciare il progetto di “Ispica città-modello”.

50 anni fa uccidevano un mito del progressismo mondiale

John Fitzgerald Kennedy50 anni fa veniva ucciso John Fitzgerald Kennedy. Con quei colpi di arma da fuoco non si uccise solo il Presidente degli Stai Uniti della “Nuova frontiera”, ma un mito. È tutto il mondo, oggi, a celebrare questo cinquantesimo anniversario: libri, giornali, televisione, la rete rievocano un personaggio se vogliamo controverso (i rapporti del padre riccone con la malavita e l’infedeltà coniugale al limite della patologia i temi più “gettonati” al riguardo). Ma Kennedy ha soprattutto segnato un’epoca, ha marcato chiaramente i confini del progressismo moderno, ha rappresentato il riferimento ideale forte dei democratici da cinquant’anni in qua, declinando in chiave moderna e ancora oggi attuale la parola “sinistra”. Continua a leggere