Giovanni Tringali e Rosanna Pandolfi alla guida del nostro circolo

Assemblea Pd Kennedy  Ispica

E’ Giovanni Tringali il primo segretario del Circolo del Partito Democratico “J. F. Kennedy”. Lo ha eletto all’unanimità l’Assemblea congressuale del circolo, nato dall’impegno e dall’entusiasmo di tante persone, che hanno deciso di imprimere un cambiamento vero alle dinamiche politiche e amministrative di Ispica. Nel corso della stessa assemblea, tenuta lunedì sera in un locale cittadino, Tringali ha nominato vice-segretario Rosanna Pandolfi e tesoriere Pietro Caruso Junior. Giovanni Tringali guiderà la direzione del Circolo, che sarà formata, oltreché da lui stesso, da Gianni Stornello, Pietro Aprile, Evelin Floriddia (membri di diritto), Rosanna Pandolfi, Pietro Caruso Jr, Roberto Luca, Corrado Borgia, Mavì Rabbito, Rosaria Gennaro e Bianca Brancati. Viene così rispettata la parità di genere per l’organismo direttivo, che lo stesso Tringali ritiene rafforzato proprio dalla presenza di una forte e motivata componente femminile.

L’argomento dell’Assemblea è stato “La città che vogliamo”. A presiederla Giovanni Denaro, segretario provinciale del PD, che ha coordinato i lavori insieme a Giovanni Tringali, il quale ha aperto l’assemblea ricordando le tappe che hanno portato alla costituzione del nuovo organismo politico. Sono intervenuti Gianni Stornello, consigliere comunale del PD, che ha sottolineato la novità del progetto politico incarnato dal “Kennedy” e l’importanza delle sfide che attendono l’amministrazione comunale. Giuseppe Roccuzzo, presidente del Consiglio comunale ha descritto il rinnovamento politico che è in atto a Ispica e il cambio di rotta nella gestione del Consiglio comunale attraverso la diretta radio delle sedute consiliari, importante segnale di trasparenza e di spinta alla partecipazione. Pierenzo Muraglie, Sindaco di Ispica, ha dal canto suo elencato i provvedimenti attuati nei primi sei mesi di mandato: dall’abbattimento della tassa sull’occupazione del suolo pubblico fino alla riorganizzazione degli spazi cimiteriali e allo Sportello unico dell’edilizia, sottolineando la fattiva collaborazione tra il Circolo “Kennedy” e l’Amministrazione comunale. L’on. Nello Dipasquale, deputato all’ ARS, ha concluso la parte politica dell’Assemblea, ricordando ai presenti l’importanza dei circoli, strumento di contaminazione tra persone e visioni diverse, ma anche elemento propulsore per un riscatto democratico della nostra realtà.

Acclamato segretario, Giovanni Tringali ha illustrato i punti programmatici del coordinamento, che ruotano intorno al modello di città che il Partito Democratico vuole realizzare: la modernizzazione della macchina amministrativa, che deve essere snella, efficiente e accessibile, la riqualificazione del territorio urbano, agricolo e costiero, la promozione di politiche sociali al servizio dei giovani e dei più deboli insieme ad un impegno forte per il rinnovamento culturale di Ispica. I lavori congressuali, seguiti da una nutrita folla di simpatizzanti e amici del “Kennedy”, sono stati anche l’occasione per richiedere la tessera del Partito Democratico, che da questa giornata esce più strutturato e più forte, in grado così di lavorare con maggiore determinazione al servizio degli ispicesi.

“La città che vogliamo”: il 7 dicembre Assemblea congressuale del circolo “Kennedy” per tesseramento ed elezione dei quadri dirigenti

Assemblea congressuale PD ispicaImportante appuntamento per il Partito democratico di Ispica e per il Circolo “Kennedy” lunedì 7 dicembre. Alle 18.00 nella Sala della Pizzeria Capriccio, in via Vittorio Veneto, terremo la 1^ Assemblea Congressuale. Ai lavori parteciperanno il segretario provinciale del Pd Giovanni Denaro, il presidente provinciale Mario D’Asta, il sindaco di Ispica Pierenzo Muraglie, il presidente del Consiglio comunale Giuseppe Roccuzzo. Presente anche l’on. Nello Dipasquale, deputato all’Assemblea regionale siciliana. A fare gli onori di casa saranno Giovanni Tringali, nostro portavoce provvisorio, e Gianni Stornello, consigliere comunale del Pd, insieme ovviamente con tutti noi, promotrici e promotori del circolo. Nel corso dell’Assemblea, oltre all’inevitabile trattazione dei temi politici e amministrativi locali del momento, saranno eletti il Coordinamento e il segretario del nuovo circolo e sarà anche possibile prendere la tessera del Partito democratico. Quello di lunedì sarà il primo incontro pubblico organizzato dal Partito democratico dopo le elezioni amministrative di primavera, vinte dal candidato sindaco del Pd che è anche il partito di maggioranza relativa in Consiglio comunale.
In vista dell’Assemblea di lunedì, è stata diffusa una lettera-invito (che puoi scaricare da qui) ed è stato affisso un manifesto sui muri di Ispica.

Marco Zambuto è stato assolto!

zambuto assoltoLa Corte d’Appello di Palermo ha assolto con formula piena Marco Zambuto dall’accusa di abuso d’ufficio per cui era stato condannato in giugno: il fatto non sussiste. Aveva acquistato due pagine su un quotidiano per pubblicizzare l’attività della Fondazione Pirandello, di cui era presidente quale sindaco di Agrigento.

Oltre ad essere il presidente dell’Assemblea regionale del Partito democratico, lo avevamo convintamente sostenuto in occasione delle scorse Europee in quanto candidato renziano nella lista del Pd. Un sindaco con un attivo importante: l’avere risanato il suo comune, dove si era insediato in una condizione di dissesto finanziario. Tutta questa vicenda (le elezioni, la condanna, le sue dimissioni da sindaco) costituisce una bella lezione, proprio di questi tempi che ci vedono impegnati nella costruzione di un’Amministrazione di Cambiamento per la città.

Per approfondire vai sul blog di Gianni Stornello.

Matteo Orfini Presidente nazionale del Pd

Presidente Orfini Ispica Matteo Orfini è stato eletto Presidente nazionale del Partito Democratico. Il 10 febbraio 2013 Orfini fu ospite gradito del Pd di Ispica. Nella foto il neo-presidente del Pd è intervistato da Giovanni Tringali. Alle spalle di Orfini si nota Gianni Stornello, allora Segretario cittadino del Partito.

50 anni fa uccidevano un mito del progressismo mondiale

John Fitzgerald Kennedy50 anni fa veniva ucciso John Fitzgerald Kennedy. Con quei colpi di arma da fuoco non si uccise solo il Presidente degli Stai Uniti della “Nuova frontiera”, ma un mito. È tutto il mondo, oggi, a celebrare questo cinquantesimo anniversario: libri, giornali, televisione, la rete rievocano un personaggio se vogliamo controverso (i rapporti del padre riccone con la malavita e l’infedeltà coniugale al limite della patologia i temi più “gettonati” al riguardo). Ma Kennedy ha soprattutto segnato un’epoca, ha marcato chiaramente i confini del progressismo moderno, ha rappresentato il riferimento ideale forte dei democratici da cinquant’anni in qua, declinando in chiave moderna e ancora oggi attuale la parola “sinistra”. Continua a leggere

Regionali, disagio nel Pd di Ispica: “Crocetta sia presidente di rottura e non di ricomposizione di vecchi schemi”

Il Partito Democratico di Ispica chiede chiarezza sulle alleanze in vista delle elezioni regionali del 28 ottobre e crede nel ruolo che il PD è chiamato a svolgere in Sicilia in direzione del cambiamento e del superamento delle logiche di potere che hanno ispirato le politiche degli ultimi anni. A Rosario Crocetta il Partito Democratico di Ispica chiede di essere un presidente di rottura e non di ricomposizione di vecchi schemi. Questo, in estrema sintesi, il risultato della riunione di Coordinamento cittadino cui il PD è pervenuto dopo una disamina dell’attuale fase politica.

“C’è un grande disagio – rileva il segretario cittadino del PD, Gianni Stornello – fra i dirigenti ispicesi del partito, disagio indotto da alcune scelte del candidato presidente Crocetta e da notizie di stampa su presunti accordi con gli “autonomisti” di Miccichè e di Lombardo con i quali costituire un’alleanza dopo le elezioni regionali. Continuiamo a credere nella qualità della candidatura di Rosario Crocetta – continua Stornello – per la sua storia personale e politica, per il suo impegno per la legalità, per la sua esperienza di parlamentare e di sindaco di una città come Gela. Continua a leggere