Ma a Londra sanno che anche Ispica fa parte dei “luoghi di Montalbano”?

loggiato di sinatra ispica Esplode all’estero la Montalbano-mania, con riflessi straordinari sul turismo per i luoghi dove le varie serie della rivisitazione televisiva dei romanzi di Andrea Camilleri sono state ambientate. Ispica, che fa parte a pieno titolo dei cosiddetti “luoghi di Montalbano”, potrebbe approfittarne e il Partito democratico propone all’Amministrazione comunale l’adozione di alcune misure per sfruttare i flussi che, grazie anche all’Aeroporto di Comiso, si stanno concentrando nella zona.

“In Gran Bretagna – dichiara il segretario del Pd, Gianni Stornello – la BBC sta dando “Il commissario Montalbano” e proprio da lì gruppi organizzati sfruttano la linea aerea Londra-Comiso chiedendo espressamente di vedere i luoghi che sono stati il set della fiction. Ad Ispica sono state girate scene importanti, specie delle serie più recenti. Ricordiamo fra gli altri il loggiato del Sinatra e i diversi interni, come quelli della società operaia “Garibaldi”, di Palazzo Modica di corso Garibaldi e del casino Bruno di Belmonte. Ci chiediamo perché non ne stiamo approfittando. Continua a leggere

Manutenzione straordinaria sul depuratore di S. Maria del Focallo, per il Pd è la risposta indiretta alla richiesta di chiarimenti sull’inquinamento del mare. Stornello: “Sapevano del guasto da maggio ed intervengono solo ora”

La Giunta comunale di Ispica, il primo di agosto, ha disposto un intervento di manutenzione straordinaria del depuratore di contrada Rio favara e dell’impianto di sollevamento dei liquami trattati dal depuratore per immetterli nella condotta sottomarina di allontanamento. Per il segretario cittadino del Partito Democratico, Gianni Stornello, è la risposta indiretta dell’Amministrazione comunale alla sua richiesta di chiarimenti sulle condizioni del mare e sul funzionamento degli impianti di depurazione, dopo le notizie circolate di recente sul presunto inquinamento del mare di Ispica. Lo stesso Stornello rileva che l’Ufficio tecnico comunale, già il 29 maggio scorso, aveva segnalato il guasto al depuratore e che solo il primo di agosto la Giunta ha deliberato l’avvio della procedura per l’affidamento dell’intervento di riparazione con cottimo fiduciario, facendo trascorrere praticamente tutta l’estate con il depuratore in panne. Continua a leggere