Le cause e i responsabili del dissesto? Il sindaco e le sue maggioranze. Un’inchiesta lo accerterà

Gianni Stornello maggio 2012Le ultime prese di posizione della coalizione che sostiene il sindaco provocano la reazione del segretario del Partito Democratico, Gianni Stornello. In particolare il rappresentante dell’opposizione respinge con forza l’accusa di essere queste ultime le responsabili del fallimento del Comune, anticipando che, nell’ambito della procedura di dissesto, sarà svolta un’inchiesta che farà piena luce sui veri responsabili che non potranno che essere il sindaco e tutto il centro-destra.

“Ci vuole una bella faccia tosta – dichiara Stornello – solo a fare apparizioni pubbliche dopo che loro, i loro alleati compiacenti e il loro sindaco hanno fatto fallire Ispica. Occorre che qualcuno dica a questi signori che negli ultimi otto anni hanno amministrato loro; che i vari Premi di Poesia e cultura, Carotispica, Notte dei Sapori, Zagara e Rais, Presepi viventi, tanto per citarne alcuni, costati al Comune di Ispica, già in crisi finanziaria, centinaia di migliaia di euro, li hanno organizzati loro. Continua a leggere

“L’opposizione responsabile delle nuove tasse? Un’offesa all’intelligenza degli ispicesi”. Il segretario del Pd contesta le affermazioni del sindaco

“I veri responsabili dell’aumento straordinario delle tasse che da oggi alle prossime settimane sarà deliberato al Comune di Ispica sono solo ed esclusivamente l’Amministrazione comunale in carica e il suo sindaco”. E’ senza mezzi termini la reazione del segretario del Partito Democratico Gianni Stornello alle affermazioni del sindaco che aveva attribuito alla responsabilità dell’opposizione gli aumenti delle tasse comunali.

“Non sapendo più quale atteggiamento tenere – afferma il segretario del Pd – il sindaco sceglie di essere patetico. Non si accorge di offendere l’intelligenza degli ispicesi quando dice che gli aumenti delle tasse che ha deliberato e che si accinge a deliberare sono colpa delle opposizioni. Continua a leggere

Ispica, Il Pd aderisce alla serata “Contro il Muos e per un Mediterraneo di pace” e lancia l’allarme elettrosmog in città: “Troppe antenne nel centro abitato, si tassino le case che le ospitano”

Il Partito Democratico di Ispica aderisce alla serata “Contro il Muos e per un Mediterraneo di pace” organizzata per sabato sera in Piazza del Popolo a Vittoria per protestare contro l’installazione a Niscemi di un impianto della NATO che irradierà pericolose onde elettromagnetiche in una vastissima area della Sicilia sudorientale. In tema di elettrosmog, il Pd lancia l’allarme per la sempre più crescente presenza di antenne ripetitrici per i telefoni cellulari nel centro abitato. Lo stesso Pd propone di tassare non come abitazioni ma come strutture speculative gli immobili che ospitano questi impianti, le cui terrazze sono cedute in affitto con estrema facilità alle società telefoniche a prezzi di vera e propria speculazione, e destinare il ricavato al potenziamento del verde pubblico.

“Abbiamo aderito con convinzione al Comitato “No Muos” che si è costituito in città – afferma il segretario del Pd Gianni Stornello – perché crediamo che quella contro l’elettrosmog sia una battaglia giusta. La manifestazione di Vittoria, organizzata da associazioni, sindacati e con il patrocinio dello stesso comune di Vittoria, rappresenta un momento importante di una mobilitazione civile e responsabile che ad Ispica vogliamo si concretizzi anche nei confronti di un’altra forma di inquinamento da onde elettromagnetiche già in atto. Nel centro abitato – spiega Stornello – si stanno moltiplicando le antenne che ripetono i segnali dei telefonini. Anche in questo caso seguiamo molto da vicino i comitati spontanei che stanno nascendo perché la preoccupazione sta aumentando. Continua a leggere