Rosanna Pandolfi alla guida del Circolo “Kennedy” del Pd

Rosanna PandolfiRosanna Pandolfi è la nuova segretaria del Circolo “John Fitzgerald Kennedy” del Partito Democratico di Ispica. Succede a Giovanni Tringali che ha rassegnato il mandato per impegni professionali che lo porteranno fuori dalla Sicilia. Pandolfi, già vice di Tringali, è stata eletta nel segno della continuità. Verrà affiancata da un esecutivo composto da Roberto Luca (vice segretario), Pietro Caruso jr (riconfermato tesoriere) e da Gianni Stornello (consigliere comunale e capogruppo del Pd a Palazzo Bruno).
“Ringrazio il Coordinamento che mi ha eletta all’unanimità – dichiara Rosanna Pandolfi in una nota per la stampa – e soprattutto un grazie particolare va da parte di tutti noi a Giovanni Tringali, primo segretario e colonna portante del Circolo Kennedy. Spero di essere all’altezza nel proseguire l’attività politica resa ancora più delicata ed impegnativa dal ruolo amministrativo e di governo che il Pd ha in città. In più conto di metterci quel pizzico di concretezza tipica femminile che non basta quando si tratta di fare scelte e di parlare di politica. Sono contenta – prosegue le neo segretaria del circolo Pd – di essere affiancata da un esecutivo e da un coordinamento valido e motivato. Ho intenzione di convocare al più presto un Coordinamento per preparare un incontro con gli amministratori comunali per fare il punto dopo il primo anno di amministrazione a guida Pd. E’ fondamentale, nell’interesse di Ispica, fare tutti insieme un bilancio di questo primo anno, un “tagliando”, come si dice in gergo. Lo chiediamo per rivendicare un maggiore coinvolgimento nelle scelte che si fanno e, se necessario, per dare maggiore velocità all’azione amministrativa per rispondere alla collettività sui temi più urgenti che vanno dall’azione di risanamento dei conti del Comune al Piano regolatore, dalle politiche sociali a quelle per lo sviluppo turistico, solo per citarne alcuni”.

Royalities petrolifere, Dipasquale lungimirante, stop alle polemiche. Urge un Coordinamento dei sindaci per gestire unitariamente le risorse in arrivo

estrazioniSubito un coordinamento dei sindaci per monitorare e coordinare gli interventi finanziati con le royalities petrolifere che, grazie all’iniziativa parlamentare dell’on. Nello Dipasquale, spetteranno a tutti i comuni iblei.

Stiamo forse perdendo tempo prezioso a rincorrere le polemiche degli ultimi giorni. Rivendicare il diritto di esclusiva dei proventi della royalties petrolifere non è solo espressione della vecchia logica campanilistica, ma rischia di compromettere l’accesso ai fondi. Sentiamo odore di demagogia in molte prese di posizione, alcune delle quali plateali come le dimissioni del presidente del Consiglio comunale di Ragusa. Purtroppo non si comprende che in passato i migliori risultati sono stati ottenuti dal territorio ibleo, quando i singoli comuni hanno fatto sistema: per tutti valgano gli esempi del sito Unesco del tardo-barocco e dei fondi ex Insicem. Dobbiamo riconoscere all’on. Dipasquale il merito di non aver dimenticato, da ragusano, di essere parlamentare di tutta la provincia, senza penalizzare la sua città, che potrà sempre contare sul 70 per cento dei proventi delle estrazioni. Così come dobbiamo ammettere che, da uomo delle istituzioni, Nello Dipasquale ha avuto la capacità e l’intuizione di vincolare la destinazione di circa 30 milioni di euro per obiettivi precisi e importanti quali la riqualificazione dei centri storici, la riduzione della pressione fiscale, la tutela e la manutenzione dei siti Unesco, i servizi socio-assistenziali in favore dei diversamente abili, l’incremento industriale e gli interventi di miglioramento ambientale nelle aree interessate direttamente dalle ricerche petrolifere. Per la provincia di Ragusa l’occasione è talmente importante che non possiamo permetterci di perderla a causa di una vecchia logica demagogica: occorre che le istituzioni iblee si mettano subito al lavoro per evitare lungaggini nella concreta attribuzione di queste risorse e per coordinare gli interventi in un quadro organico, che sappia coinvolgere in modo equilibrato le singole amministrazioni. La proposta che lanciamo è quella di istituire immediatamente un tavolo operativo, preferibilmente nella sede del Libero consorzio dei comuni iblei (l’ex Provincia regionale), per seguire passo dopo passo il cammino dei fondi ed elaborare un progetto complessivo per un utilizzo efficace di queste preziose risorse. Se riuscissimo in questo progetto, saremmo sicuri di aver agito finalmente secondo i principi della concretezza e della maturità. E’ quanto ci chiedono le comunità di persone che, a qualsiasi titolo e da qualsiasi ruolo, cerchiamo quotidianamente di servire.

Il nostro circolo definitivamente riconosciuto. Pietro Aprile fra i garanti provinciali del tesseramento

Sezione Pd Kennedy Ispica

La Direzione provinciale del Partito Democratico ha ufficialmente ratificato il riconoscimento del Circolo “John Fitzgerald Kennedy”. Nella stessa riunione, alla quale erano presenti il Segretario provinciale Giovanni Denaro e il Presidente dell’Assemblea Mario D’Asta, Pietro Aprile, storico esponente del Pd di Ispica e fra i fondatori del “Kennedy”, è stato chiamato a far parte del Comitato provinciale dei garanti del tesseramento 2015.
Il circolo, che ha già degli organi provvisori coordinati da Giovanni Tringali, compirà il tesseramento e si darà la sua organizzazione con l’elezione del segretario. Subito dopo i due circoli del Pd locale faranno il congresso per eleggere il segretario dell’Unione comunale, così come previsto dallo Statuto del partito.
Con il riconoscimento definitivo sono state premiate la qualità e la forza del “Kennedy”, il lavoro di attivisti e simpatizzanti a favore del rinnovamento vero della politica. I principi che ci guidano sono infatti scritti nelle nostre storie personali e professionali. Gli ispicesi sanno che per noi la politica è fondamentalmente un servizio reso ai cittadini e non un’attività finalizzata all’arricchimento di pochi. In quest’ottica siamo convinti che i beni pubblici siano tali, perché devono essere accessibili a tutti, così come riteniamo che le politiche locali debbano tendere il più possibile a creare occasioni di lavoro e di progresso per tutti. Fedeli a questa visione, che è nel DNA del Partito Democratico, iniziamo da ora una nuova stagione politica. Per i dirigenti e gli amici del Circolo “Kennedy”, il Partito deve necessariamente diventare uno spazio aperto all’ascolto e alla interlocuzione con tutte le categorie sociali di Ispica. D’ora in avanti saremo ancora più attenti e determinati nei confronti della nostra città, che guarda con fiducia all’Amministrazione di Pierenzo Muraglie, da cui si aspetta la risoluzione di problemi drammaticamente urgenti. Per queste ragioni il Circolo del PD “Kennedy” istituirà dei tavoli di lavoro, aperti al contributo dei cittadini, che realizzeranno una serie di proposte concrete sulle questioni più importanti come la disoccupazione, il futuro dei giovani, la qualità dei servizi comunali, la riorganizzazione dello spazio urbano e la riqualificazione del territorio agricolo e costiero. Spetta a noi e al nostro consigliere Gianni Stornello portare all’attenzione della Giunta e del Consiglio comunale le sollecitazioni della città. Crediamo che il Partito Democratico di Ispica da oggi sia più ricco e più forte, perché la pluralità e il confronto tra idealità diverse renderanno più articolata e più efficace l’azione dell’Amministrazione comunale. Vogliamo che questa stagione politica produca una città nuova, aperta e plurale, rispettosa delle regole e del territorio, capace di organizzare le proprie straordinarie risorse per costruire nuove e soddisfacenti opportunità di lavoro per i giovani. Quello che ad alcuni sembrava il tentativo velleitario di pochi, oggi è invece una splendida realtà. Con il Circolo “Kennedy” il Partito Democratico di Ispica lavorerà con rinnovato entusiasmo per il progresso e lo sviluppo della nostra città, consapevole che la volontà di cambiamento è già garanzia di cambiamento.

Renziani siciliani compatti: Zambuto, D’Asta, Calabrese, Floriddia, Aprile con Gianni Stornello

RENZIANI CON GIANNI STORNELLO zambuto d'asta, calabrese, floriddia, aprileRenziani compatti attorno a Gianni Stornello, candidato sindaco di Ispica per le Primarie del PD che si svolgeranno il prossimo 21 dicembre. Lo ha confermato una conferenza stampa, alla quale sono anche convenuti tanti cittadini, che si è tenuta nella sede del Circolo PD “John Fitzgerald Kennedy”. Erano presenti i dirigenti regionali Mario D’Asta e Peppe Calabrese, in rappresentanza di due circoli democratici di Ragusa, Evelin Floriddia, ispicese, componente dell’Assemblea regionale del Pd e Pietro Aprile, esponente storico dell’Area Renzi ad Ispica. Ospite di rilievo, Marco Zambuto, presidente dell’Assemblea regionale del PD ed ex sindaco di Agrigento, esponente di punta dell’Area Renzi in Sicilia. Dopo il saluto del portavoce del “Kennedy” Giovanni Tringali, è intervenuto Gianni Stornello, che ha ribadito i principali punti programmatici della sua candidatura, già enunciati nell’assemblea del circolo “Kennedy” di domenica 23. Stornello ha sottolineando con forza l’urgenza per la città di una vera svolta politica all’insegna del cambiamento e del rinnovamento. Marco Zambuto, amministratore vicino alla filosofia politica incarnata da Gianni Stornello, ha affermato l’importanza per Ispica e per la Sicilia che le amministrazioni locali si aprano al confronto con gli altri enti regionali e nazionali. La valorizzazione del patrimonio naturalistico e artistico del territorio ispicese è un passaggio cruciale nel risanamento finanziario e morale di una città, qual è Ispica, mortificata negli ultimi anni dall’inazione e dal lassismo. Marco Zambuto ha posto l’accento sul fatto che dalla crisi si esce insieme, attraverso uno sforzo congiunto e consapevole di tutti i soggetti in campo, della politica prima di tutto. Per questo il presidente regionale del PD ha ribadito la centralità delle Primarie, vero istituto di democrazia, in grado di selezionare la migliore classe dirigente per il paese. Marco Zambuto ha assicurato il suo appoggio completo all’attività politica di Gianni Stornello, da lui considerato “figura capace, competente e responsabile” e sostegno fattivo, nella certezza che Stornello si affermerà alla Primarie del 21 dicembre.
Assai apprezzati i contributi offerti da Mario D’Asta e da Peppe Calabrese che hanno voluto far sentire la loro vicinanza politica e programmatica alla candidatura Stornello, emblema di vero cambiamento e di speranza per la città di Ispica e per l’intera provincia di Ragusa. Da parte loro Evelin Floriddia ha ritenuto importanti la sensibilità e l’impegno manifestati da Stornello sui temi concreti, a partire da quelli del randagismo e dei diritti degli animali e di chi li accudisce e Pietro Aprile ha ribadito la necessità che ad Ispica si imprima una svolta vera all’azione politica e amministrativa: non più alchimie e condotte autoreferenziali, ma una politica che sia di servizio ai bisogni dei cittadini, che mai come in questa fase esigono risposte concrete e sicure per il loro avvenire. In un breve dibattito è stata sollecitata l’attenzione del candidato Stornello alle problematiche più urgenti quali la crisi del comparto agricolo e l’abbandono dei beni paesaggistici e architettonici della città. Gianni Stornello ha proposto soluzioni immediatamente esperibili, quali il rilancio delle eccellenze agricole ed enogastronomiche ispicesi e una battaglia determinata per il riconoscimento di Ispica quale patrimonio dell’Unesco, confermando che sta lavorando per rispondere con i fatti alla domanda di cambiamento che giunge perentoria dalla città. Insieme a lui il Circolo “Kennedy” continua la propria azione politica volta all’ascolto della città, con l’obiettivo di proporre soluzioni convincenti e con la consapevolezza che Gianni Stornello saprà trasformare Ispica in una città efficiente e prospera.

Giovedì 31 luglio Conferenza Stampa

conferenza stampa Vi informiamo che giovedì 31 luglio, alle ore 10,30, presso la nostra sede (Via Mazzini 34, angolo via Duca degli Abruzzi) terremo una Conferenza stampa per l’avvio della campagna adesioni 2014 al Pd e al Circolo “Jfk”. Presenteremo anche alcune adesioni “significative”. Vi aspettiamo numerosi.

Chi é interessato, ma non potrà partecipare, potrà vedere la conferenza stampa sul nostro sito www.pdispica.it

Matteo Orfini Presidente nazionale del Pd

Presidente Orfini Ispica Matteo Orfini è stato eletto Presidente nazionale del Partito Democratico. Il 10 febbraio 2013 Orfini fu ospite gradito del Pd di Ispica. Nella foto il neo-presidente del Pd è intervistato da Giovanni Tringali. Alle spalle di Orfini si nota Gianni Stornello, allora Segretario cittadino del Partito.